Hamburger di asina con spinaci ed asiago

Hamburger di asina.


Voglio condividere con voi una ricetta molto alternativa: hamburger con carne di asina.

Hamburger di carne di asina asiago e spinaci

Ho visto tra gli scaffali di un supermercato, delle fettine scelte di asina, non molto magre, ed ho voluto provare questo tipo di carne, che al naso risulta essere molto profumata.

Fettine scelte di asina

Ho deciso di tritarmi da me le fettine ed ho ricavato un macinato molto fine. La scelta poteva ricadere su un sugo, ma ho voluto provare l'hamburger.

Ingredienti 

Per 1 hamburger 

190 g di carne di asina tritata finemente
10 g di pangrattato coriandolo in polvere qb
3 semi di finocchietto selvatico
sale qb
pepe nero in polvere qb

Io di solito trito la carne con il Ninja master Prep, molto finemente, eliminando precedentemente magari i calli, o parti troppo dure, poi la impasto con appena 10 g di pangrattato, giusto per assorbire l'umidità e legare la carne.

Devo dire, che se volete aggiungere ancora pangrattato, fate pure, l'importante e non esagerare, per evitare di ottenere un hamburger troppo asciutto.

Come vi dicevo prima, a mia sorpresa ho notato un buon grasso nelle fettine che ha permesso di ottenere un impasto molto bilanciato. Altrimenti, avrei dovuto aggiungere della pancetta.

Hamburger di carne di asina

Come spezie, ho aggiunto un pizzico di coriandolo in polvere, 3 semi di finocchietto selvatico. Una volta amalgamati gli ingredienti, ho formato manualmente l'hamburger, e sui due lati ho salato e pepato senza esagerare.

Per la cottura ho usato una pentola Stoneline, senza aggiunta di olio o altri grassi. Ho atteso che si scaldasse per bene, ed ho adagiato la carne.


Nella cottura non penso di essere andato oltre i 6 - 7 minuti, e così facendo ho ottenuto la classica crosticina esterna e l'interno roseo e morbido.

Ho servito al piatto, ma consiglio il classico buns per hamburger, con degli spinaci, ed asiago. Devo dire che l'ho trovato veramente buono.

L'hamburger in questione era abbastanza grande, spesso un dito, quindi se volete giusto provare, usate meno carne e fatelo più sottile, così se lo desiderate ben cotto.

CONVERSATION

0 commenti:

Posta un commento

Back
to top