Tonno impanato al forno

Tonno impanato al forno 

su letto di arancia e salsa al burro, prezzemolo e mandorle

tonno al forno in bianco marinato

Diverse volte ho avuto a disposizione dei tranci di tonno, ma a casa abbiamo un po sbagliato a cucinarlo, rendendolo o troppo asciutto, quasi sempre troppo forte di sapore, o incompleto.

Di solito sento le proposte dei componenti della famiglia per avere un'indicazione sulla ricetta, e viene sempre fuori, la solita ricetta, con soffritto di cipolla e pomodori come base e poi il tonno a fette dentro, che cucina quel quarto d'ora e via, ma secondo me il sapore resta decisamente troppo forte.

Ho provato anche a farlo saltato in padella a dadini in una ricetta che ho chiamato  Finta tartare di tonno e ciliegie con insalata di melone, sedano e pomodoro

Oggi nel frattempo che la solita ricetta era sui fornelli, ho preso due fette, le ho pulite, togliendo la striscia di pelle, le ho lavate e le ho messe a marinare in un fondo di olio, aceto e una spruzzatina di limone, ho salato da entrambi i lati ed ogni tanto giravo le fette.

tonno marinato olio limone e sale

Dopo una mezzora ho impanato le fette di tonno con della semola di grano duro rimacinata, che da un bel tocco di dorato, e le ho messe in una teglia  precedentemente foderata con carta forno, ed oleata.

tonno impanato con semola di grano duro rimacinata

Consiglio di infornare a forno già caldo, alla temperatura massimo di 180°.

Non c'è una tempistica precisa qui, anche perché il tonno non deve essere cotto tantissimo ed ogni forno ha i suoi tempi.
Diciamo che in tutto 15/20 minuti bastano ed avanzano, girando le fette solo una volta. Solo verso la fine guarnirlo con prezzemolo tritato, per evitare che possa bruciare.

Mentre il tonno cuoceva in forno ho messo una noce di burro a sciogliere insieme ad un ciuffetto di prezzemolo, da usare come base del piatto. 
Tagliare quindi due fettine di arancia ed adagiarle sulla salsa al burro.

Il tonno per fare un po di scena, magari tagliatelo a quadretti e mettetelo come meglio vi piace sull'arancia, poi fate un giro di olio, e spargete delle mandorle tritate anche grossolanamente intorno, e se volete mettere altra salsa al burro sopra, fate pure. Io l'ho usata solo sotto comunque.

Devo dire che il sapore forte del tonno viene ben smorzato dalla prima marinata, poi nel piatto si sposa benissimo con l'acido dell'arancia, che contrasta con la dolcezza del burro, il croccante delle mandorle e l'impanatura alla semola.

Sulla cottura si potrebbe anche scegliere la piastra così da scottarlo solamente e vedere l'interno bello rosa, ma a casa vogliono le cose ben cotte quindi mi sono dovuto adeguare.

A me è piaciuto molto, anche perché non è venuto asciutto, quindi provate e datemi consigli e spunti se volete.

CONVERSATION

0 commenti:

Posta un commento

Back
to top