Quinoa con asparagi

Quinoa con asparagi


La Quinoa è una validissima alternativa ai cereali che hanno un indice glicemico molto più alto, avendo un valore pari a 35, e possiede macro nutrienti molto interessanti.

Cibo utile per chi soffre di colesterolo, ipertensione, diabete e sovrappeso, da utilizzare come fonte di carboidrati.


Naturalmente senza glutine, non è un cereale, ma viene detto pseudo - cereale, la Quinoa è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Chenopodiaceae.

La sto utilizzando in diverse preparazioni ed una di queste è con gli asparagi, ma se aggiungete un proteina tipo pesce o carne avete un pasto completo.

Per le dosi fate secondo la vostra esigenza. Per dire, io mangio anche 100 g di quinoa, però penso che 50 / 70 g siano sufficienti per una buona dose.

Usate sempre 2 parti di acqua ed 1 di quinoa per cuocerla.

Ingredienti


100 g di quinoa
200 g di acqua
10 asparagi coltivati
vino bianco q.b.
sale q.b.
scalogno facoltativo

Preparare la base per cuocere la quinoa


Se avete tempo, prendete i gambi degli asparagi, scartando la parte del gambo più chiara e dura e sbollentateli, fino a farli diventare teneri, poi frullate il tutto con poca acqua di cottura, tenete da parte il liquido ottenuto, che utilizzerete gli ultimi 5 minuti della cottura come una sorta di mantecatura.

Se siete di fretta invece, tagliate a pezzi molto sottili i gambi e metteteli a soffriggere con poco olio di oliva. Se volete, inserite anche 1/2 scalogno tagliato sottile, che darà dolcezza.

Poi aggiungete la quinoa che dovrà essere precedentemente lavata, lasciatela tostare come si fa per il risotto e sfumate con poco vino bianco.

Appena l'alcool sarà evaporato versate l'acqua nella casseruola, salate a piacere e portate a bollore. Di solito in 10 minuti è cotta, ma leggete sulla vostra confezione i tempi esatti di cottura.
Con questa tempistica i gambi degli asparagi saranno in ogni caso teneri.

L'ultimo minuto aggiungete le teste degli asparagi, finite la cottura e chiudete con coperchio a fuoco spento. Lasciate così 5 minuti prima di impiattare.
Se non vi piacciono le teste degli asparagi croccanti allora mettetele all'inizio insieme ai gambi.

Se volete mantenervi leggeri mantecate con una Burrella che è burro a base di latte mandorla, o con qualsiasi prodotto poco grasso vegetale, in alternativa con un filo d'olio di oliva, se no fate voi, non vi voglio condizionare troppo.

CONVERSATION

0 commenti:

Posta un commento

Back
to top